Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Poste Vita e Generali comprano 500 milioni di asset da Intesa

L’esclusiva della notizia è uscita qualche settimana fa nelle pagine di Finanza e mercati del Sole24Ore, a mia firma, relativa a un portafoglio real estate da 500 milioni di euro messo sul mercato da Intesa Sanpaolo.
Oggi il closing, con la nascita di Fondo Yielding in una operazione di sale and leaseback immobiliare “dove entrano a far parte del patrimonio del fondo 26 immobili a destinazione uffici e filiali della banca, prevalentemente situati nel centro-nord Italia, tra i quali spiccano alcuni palazzi cielo-terra a Roma, Milano, Treviso, Bologna, Ancona” come recita un comunicato di Idea Fimit che gestirà il fondo.

I quotisti del Fondo sono Poste Vita, Generali e la stessa Banca Imi, perchè nella decisione del portafoglio da vendere si è fatta confusione ed è stato inserito anche un immobile proprio di Imi. Questo quanto dicono le indiscrezioni sul mercato.

L’investimento, recita sempre il comunicato, è di tipo “core”, garantito da contratti di locazione di lunga durata (anni 12+6) e un dividend yeld atteso del fondo intorno al 6,5%.

Fondo Yielding è il secondo fondo immobiliare di sale and leaseback che Idea Fimit e Intesa Sanpaolo costituiscono insieme. A dicembre del 2008 la prima operazione per la valorizzazione di un portafoglio immobiliare detenuto da Immit SpA del Gruppo Intesa Sanpaolo, che diede vita al Fondo Omega, dove confluirono 284 immobili per un valore complessivo dell’operazione di oltre 850 milioni di euro.

  • Giuseppe |

    Ormai sono solo queste le operazioni immobiliari che vanno in porto.!!!!!!!!!!!!!!!

  Post Precedente
Post Successivo