Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Prelios Sgr e la sfida del Nav sui fondi

Il trend del momento è acquisire una Sgr per mettere piede in pianta stabile in Italia. È questa l’idea che muove Primonial nella gara per diventare partner di maggioranza della Sgr di Prelios. Primonial è in gara con Savills e Castello Sgr, queste ultime due allineate su proposte da 35-40 milioni di euro (qualcuno dice puntando a un’offerta in parte cash e in parte tramite scambio azionario). La gara, coordinata dall’advisor Mediobanca, procede verso la scelta del partner, mentre è partita in ritardo la competizione per acquisire le attività tedesche della società.
Sul fronte Sgr, la nota dolente è che sei dei fondi immobiliari della Sgr della Bicocca hanno un Nav (Net asset value) negativo. Si tratterebbe, sulla base delle informazioni circolate durante il processo di valorizzazione della Sgr, di Diomira, Hospitality and leisure, Patrimonio uffici, Portafogli misti, Social and public initiatives e Vivaldi. Il Nav sarebbe negativo per una cifra complessiva di oltre 200 milioni di euro. I debiti che pendono sui fondi sono di 378 milioni di euro, mentre il patrimonio vale 236 milioni di euro su un totale di 3,5 miliardi di asset della Sgr.