Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

E adesso i ricchi cinesi comprano casa a New York

NewYork    Il mattone di New York parla cinese, oggi che per la prima volta i cittadini della Repubblica Popolare sono al vertice della classifica degli stranieri che comprano più immobili nella Grande Mela.     Scalzando i russi, che per molto tempo hanno detenuto la prima posizione nella classifica dei compratori stranieri. Oggi, dopo l’evolversi della situazione in Ucraina e Russia, i concittadini di Putin hanno rallentato infatti il passo dei loro acquisti newyorchesi e preferiscono acquistare a Londra.
Cosa muove gli acquisti dei ricchi cinesi? L’investimento del proprio capitale ma anche la prospettiva che i propri figli vadano a studiare all’estero, e gli Stati Uniti restano una meta prediletta per via delle loro rinomate Università. Anche perchè a Manhattan il prezzo medio al metro quadrato sfiora i 14mila dollari (9.500 euro circa) nelle recenti analisi dei maggiori gruppi di agenti immobiliari (in media un’appartamento costa 1,2 milioni di dollari), mentre a Hong Kong e Singapore i prezzi sono decisamente più elevati. Basti pensare che a Hong Kong alcuni sviluppi di lusso hanno raggiunto valori di quasi 6mila euro al piede quadrato (oltre 50mila euro al metro quadrato). Stesso discorso per Singapore, forse la città più cara al mondo per il mattone. I cinesi lasciano così mercati troppo inflazionati – anche le grandi città cinesi hanno vissuto una corsa a perdifiato del mattone – e si rivolgono ad altre realtà, in fase di ripresa.