Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

DB investe nel mattone “scontato” in Irlanda

La corsa al mattone irlandese non si ferma. Anche se molti operatori hanno messo in guardia rispetto alle dimensioni del mercato di Dublino, la meta più ambita, e ai fondamentali di un’economia che non è ancora tornata pienamente in salute.
Fatto sta che chi ha capitali da spendere nel mattone oggi guarda più alle occasioni opportunistiche che altro. E l’Irlanda con le sue quotazioni residenziali scese in media del 50% durante la pesantissima crisi immobiliare fa gola. Deutsche Bank avrebbe scelto così di acquistare un portafoglio di abitazioni in affitto – il pacchetto di case in vendita sarebbe costituito da 680 unità – da Danske Bank. I gruppi coinvolti per ora non confermano la notizia.
Secondo l’ufficio di statistica irlandese nell’ultimo anno (da aprile 2013 ad aprile 2014) i prezzi delle case sarebbero saliti dell’8,5% (+1,4% nel solo mese di aprile). Ma Dublino distacca il resto del Paese con una performance del 3,1% in aprile e del 17,7% nell’anno. Il resto del Paese invece registra quotazioni in lieve discesa. Quindi è solo Dublino che salva la media … Anche se qui i valori delle case restano, sempre secondo l’ufficio statistico, del 48,5% sotto il picco del 2007.