Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Quando il mattone fa “rinascere” una città

Un disegno completo è quello che dovrebbe riqualificare una città. E un evento come l’Expo 2015 potrebbe essere lo spunto per realizzare opere pubbliche, innovare i trasporti e ridare un nuovo volto alle periferie. Ma a Milano sta avvenendo tutto ciò? Per molti no. Allego due dichiarazioni di due relatori intervenuti oggi al Forum real estate di Hines. Un obiettivo a cui tendere ma che è molto lontano da quanto sta avvenendo oggi nel nostro Paese e a Milano. Rischiamo di dare un party che non avrà nè successo nè seguito.

Isabel Dedring, Vice Sindaco di Londra e Assessore ai Trasporti
“In quasi tutte le città del mondo, la crescita pone delle sfide: rispondere alle esigenze di un maggior numero di persone e di lavori, ma anche rendere la città un luogo più piacevole, più pulito e più verde. L’infrastruttura dei trasporti è un fattore centrale per far fronte a questa sfida ed è fondamentale per accedere a nuove zone della città e alle ex aree industriali recuperate a fini abitativi, per creare aree di sviluppo per il lavoro e offrire un’aria più pulita ai cittadini.”

Severino Salvemini, Professore Ordinario di Organizzazione Aziendale all’Università Bocconi
“Il territorio è ormai la parola d’ordine della nuova economia simbolica. E’ li’ (grazie al “genius loci”) che si sviluppano le specificità da riconoscere e da valorizzare. E’ sul territorio che si formano interessi e identità’ collettivi. I progetti immobiliari innovativi sono quelli che rigenerano i luoghi delle città storiche, che spesso hanno futuri incerti e precari dal punto di vista economico e sociale. E li rigenerano preservando la storia e l’identità, ma costruendo un nuovo patrimonio cognitivo dei cittadini, orientato al nuovo e al futuro. Così si realizzano nuove modalità’ di senso, un upgrading dei servizi, una integrazione multietnica più facile, un deterrente nei confronti dei problemi di sicurezza e anche un miglioramento dei valori della proprietà’ immobiliare.”

Teoria che dovrebbe diventare pratica.