Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Real estate, per i fondi sovrani è ora di aumentarne la quota in portafoglio

Gic, Government of Singapore Investment Corporation, è sottoinvestito nel real estate. E’ quanto ha dichiarato Goh Kok Huat, presidente di uno dei due fondi sovrani di Singapore (l’altro è Temasek). Il fondo dovrebbe investire infatti in real estate dal 9 al 13% ma al momento è fermo al 7%. I prossimi investimenti dipenderanno dalle occasioni che si trovano sul mercato, in ogni angolo del mondo, senza necessità di investire a tutti i costi. Gic, che fa parte del gruppo che ha acquistato l’headquarter di Time Warner a New York per 1,3 miliardi dollari, è il sesto fondo sovrano più grande al mondo. E in Italia possiede il 100% (il 50% acquistato nel 2008 e il resto l’anno scorso) dello shopping center RomaEst. Non più di due settimane fa il fondo sovrano norvegese (il più grande al mondo) aveva dichiarato di voler aumentare fino al 15% del totale gli asset nel segmento real estate. Una quota che potrebbe quindi raggiungere il valore di 114 miliardi di euro. Norges Bank Investment Management, manager del Norway Pension Fund, ha dichiarato che secondo alcune indagini l’asset allocation nel real estate deve appunto aggirarsi intorno al 15% del totale. Il fondo investirà 3,7 miliardi in property quest’anno e in Italia è presente in maniera indiretta attraverso Prologis.
La speranza è che Gic come Norges trovino qualche occasione di acquisto anche in Italia, dove la permanenza di capitali esteri stabili è di auspicio per la crescita dimensionale del nostro mercato real estate.