Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Cosa ci guadagna Milano dalla Brexit?

Si rincorrono report su report in questi giorni per delineare i possibili scenari del dopo Brexit. Anche se capire davvero cosa accadrà è materia quasi da “indovini”. C’è chi comunque spera che la scelta del Regno Unito di lasciare l’Unione europea si trasformi per l’Europa in un’occasione di strappare a Londra società, persone, investimenti e quant’altro.
Sarà così che Parigi, Francoforte, Amsterdam e Dublino potranno giocare qualche carta per richiamare capitali. E l’Italia? Molti ci sperano, ma davvero saremo capaci in tempi brevi di farci venire qualche idea per fare parte del gioco? Milano è ormai una città internazionale che può competere con le capitali europee, ma non basta.
Secondo Scenari Immobiliari un eventuale spostamenteo di uffici dalla City a Milano potrebbe portare fra i 5 e 7mila nuovi residenti facendo salire le compravendite di case di 1.100 unità quest’anno (30.600 nel 2016 rispetto a precedenti stime di 29.500) e 1.900 il prossimo (34.950 da 33.050) con prezzi in aumento fino al 5% e canoni d’affitto in crescita fino all’8,1% nel 2017. Uno scenario che tutti ci auguriamo, ma che ancora una volta sembra troppo ottimista per essere vero. Non sarebbe più semplice concedere la residenza ai cittadini extraeuropei che comprano case in Italia da almeno 500mila euro? Forse in questo caso le speranze avrebbero maggiore fondamento.