Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Le Opa sui fondi immobiliari quotati non fanno il pieno

E’ la fame di investimenti remunerativi che muove gli investitori carichi di liquidità in tempi, come questi, con yield a zero per i titoli di Stato. E’ il caso dei soggetti che hanno lanciato nei mesi scorsi o pensano di lanciare in futuro un’Opa sui fondi immobiliari italiani quotati. Prodotti a forte sconto sul Nav, con portafogli strutturati, non sempre gestiti al massimo delle proprie potenzialità, che consentono di entrare sul mercato immobiliare italiano con forti vantaggi di prezzo.

A tal proposito, si è appena chiusa l’Opa di Mars Grafton sul fondo immobiliare Delta gestito da Idea Fimit Sgr. La società lussemburghese aveva scelto di prolungare fino al 23 settembre 2016 (il termine precedente era il 9 settembre) l’offerta promossa a 65 euro per quota sul fondo. Delta è stato oggetto di un contendere tra tre diverse società con rilanci che si sono susseguiti nell’estate. Quella di Mars Grafton è stata la terza Opa sul fondo in questione dopo le due offerte, con rilancio, di Gsf Eagle opportunity e Navona.

Al termine le adesioni sono arrivate al 19,19% delle quote. Nelle 4 Opa lanciate da Blado Investment (controllata di Elliott associates) il 20 maggio scorso sui fondi Alpha, Polis, Mediolanum real estate e Immobiliare Dinamico, l’offerte ha raccolto quasi il 24,8% di adesioni sul fondo immobiliare Alpha gestito da Idea Fimit, sul quale peraltro ha chiesto come modifica l’introduzione dell’assemblea. Per Polis sono arrivate adesioni al 14,568% (oltre all’1,4953% di quote acquistato direttamente), mentre per Immobiliare Dinamico la partita si è chiusa al 4,9%. Su Mediolanum Blado ha rinunciato a portare avanti l’offerta.

In nessun caso si è arrivato a quel 40% circa di adesioni che Blackstone aveva raggiunto nell’Opa lanciata sul fondo Atlantic 1.
Anche se già ai livelli attuali per esempio Mars Grafton potrebbe ambire ad avere in futuro una persona nel comitato consultivo e quindi addentrarsi nei temi di gestione del fondo.
Gli offerenti in tempi di magra sul fronte investimenti redditizi possono accontentarsi.
La motivazione delle adesioni contenute va ricercata invece nella elevata frammentazione dei sottoscrittori. Al tempo del collocamento forse i fondi erano stati piazzati con un marketing spinto che ha raggiunto anche risparmiatori poco attivi sul fronte degli investimenti finanziari. Un acquisto che spesso li ha scontentati.