Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Prelios Sgr, i pretendenti potrebbero non mandare le offerte

Alla luce delle offerte arrivate nei giorni scorsi per Prelios – da parte dei cinesi di Cefc China (l’offerta in pole position), dagli americani di Davidson Kempner e dell’italiana Tecnoinvestimenti (allineate a 0,103 euro per azione) – i tre pretendenti della Sgr starebbero pensando di non inviare le offerte vincolanti attese per oggi.
Castello Sgr, Savills e Primonial erano in lizza per diventare partner di maggioranza della società di gestione di fondi immobiliari della Bicocca, che oggi gestisce complessivamente 31 Fia (Fondi di Investimento Alternativo), di cui uno quotato.
L’idea di fermare le offerte arriva dal fatto che le proposte avanzate da Cefc China, Davidson K. e Tecnoinvestimenti sono relative all’intero gruppo Sgr compresa. Non solo. Si dovrebbe fermare a questo punto anche la gara per la cessione degli asset tedeschi, coordinata come la gara sulla Sgr da Mediobanca.