Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Ex Scalo Farini, perché il masterplan arriva prima dell’investitore?

La definizione del miglior masterplan per l’ex Scalo Farini entra nella fase due dopo la scelta dei cinque finalisti del concorso indetto da Fs Sistemi Urbani e da Coima Sgr. La commissione, presieduta dall’architetto francese Dominique Perrault e assistita dal responsabile unico del concorso Leopoldo Freyrie, ha selezionato Baukuh, Oma, Arup, Grimshaw e Kengo Kuma.
Una volta scelto il masterplan vincente, questo sarà sottoposto a un dibattito pubblico.

Da più parti, dagli investitori in primis (che ricordiamocelo vorrebbero edificabilità illimitata e mano libera …), arrivano però critiche all’iter scelto. A decidere il masterplan non dovrebbe essere chi investe? Le scelte di chi ci mette i soldi risultano così imbrigliate da un masterplan esistente e approvato, ma non da chi deve costruire e poi rivendere o affittare gli spazi.

Forse una via di mezzo sarebbe auspicabile, una collaborazione tra i soggetti che mettono i propri capitali in gioco e chi deve disegnare il futuro dell’area.